Modello

Nelle campagne di crowdfunding non esiste un modello univoco per la raccolta fondi. Gli ideatori dei progetti hanno la possibilità di scegliere tra diverse modalità a seconda della progettualità che si vuole realizzare. Quali? Scopriamole insieme!


ALL OR NOTHING

Questo modello di raccolta fondi è adatto ai progetti che hanno bisogno almeno del budget indicato per essere realizzati, pertanto l’autore della campagna è tenuto a farlo solo nel caso in cui venga raggiunto un obiettivo economico minimo. Se al termine della campagna questa soglia non è stata raggiunta, tutti i fondi raccolti vengono restituiti ai donatori e l’autore non ha alcun obbligo nei loro confronti.

Nulla vieta, invece, di superare l’obiettivo fissato: la raccolta fondi non si interrompe quindi al raggiungimento del budget minimo e tutti i contributi eccedenti vengono comunque accreditati all’autore al termine della campagna.


KEEP IT ALL

Si rivolge ai progetti che non hanno bisogno di un budget minimo, pertanto l’autore della campagna si impegna a realizzarlo a prescindere dal raggiungimento dell’obiettivo economico fissato. Tutti i contributi ricevuti dai finanziatori vengono istantaneamente accreditati all’autore al momento del pagamento, e non devono essere restituiti anche se il budget non viene totalmente raccolto. Il modello di crowdfunding “Keep it All” mira quindi a cercare un supporto che non è essenziale, da utilizzare per eventuali spese aggiuntive o sufficiente a coprire una parte dei costi di realizzazione. Nel momento in cui ogni contributo viene effettivamente percepito, gli autori contraggono l’obbligo di portare a termine quanto promesso (riconoscendo anche le eventuali ricompense) e hanno il vantaggio di poter cominciare lo sviluppo del progetto prima ancora che la campagna sia terminata, raccontandolo con gli aggiornamenti della campagna e incentivando così i sostenitori a finanziarne il completamento.


FUNDRAISING

Generalmente viene riservata ai partiti politici, alle ONLUS e alle organizzazioni che intendono finanziare un’attività continuativa, si basa su una logica analoga a quella del fundraising classico, che non richiede l’obbligo di dichiarare un obiettivo economico da raggiungere né un limite di tempo entro cui terminare la raccolta. Tutte le donazioni vengono accreditate in tempo reale e la campagna può proseguire a tempo indeterminato, fino a quando l’autore non sceglie di impostare una data di scadenza: queste caratteristiche rendono questo modello di raccolta particolarmente adatto a sostenere un’attività continuativa nel tempo e non a finanziare dei progetti specifici. Anche in questo caso, l’impegno è di impiegare le somme raccolte nelle attività indicate e di inviare agli utenti le ricompense selezionate durante la donazione.


Non vi resta che scegliere la modalità più adatta a voi…

Per curiosità o domande lo staff di CO-Mantova rimane sempre a disposizione alla mail: info@comantova.it

Le informazioni sono tratte da Derev e altre fonti web